Usi e costumi Olande

Innanzitutto bisogna dire che la cultura olandese è sì ricca, ma anche di contraddizioni: questo il compromesso per preservare allo stesso tempo tradizioni e antichi valori e l’essere moderni, progressivi e liberali. Soprattutto, non aspettatevi la stessa apertura mentale al di fuori dei confini di Amsterdam.

Di seguito alcune informazioni su abiti e tradizioni.
Visitate Voledam e Marken che distano pochi kilometri da Amsterdam, e gli antichi villaggi di pescatori intorno all'Ijsselmeer per vedere gli abiti tradizionali non indossati per turismo ma per usanza del luogo. Il tipico costume dell’Olandesina è costituito dalla tipica cuffia bianca di pizzo fatta a punta al centro e con altre due punte laterali, camicia bianca e corpetto nero, gonna con righe colorate e gli immancabili zoccoli di legno, da secoli le scarpe da lavoro dei contadini olandesi e disponibili in tutti i negozi di souvenir.
Tra i prodotti tipici dei contadini sicuramente il più conosciuto è il formaggio e ancora oggi si possono visitare le fattorie dove viene prodotto.
Sempre legata all’agricoltura, e ai mulini a vento, l’uso tra i mugnai di un codice per trasmettersi informazioni, basandolo su differenti ornamenti delle pale, e di tutto il mulino, in occasioni determinate: feste e lutti vengono principalmente segnalati in tal modo.
Un altro oggetto “sacro” olandese? Beh, sicuramente la bicicletta: le piste ciclabili collegano tutti i paesi e sono presenti in ogni strada cittadina.

Passiamo ora alle festività della tradizione olandese.
Legate alla Famiglia Reale abbiamo il Koninginnedag o Queensday il 30 di aprile. Il compleanno di Queen Beatrix è il 31 gennaio, ma in onore di sua madre, Princess Juliana, la Regina celebra il suo compleanno il 30 di Aprile. Tutta la Nazione è in festa, scende in strada e si veste d’arancio e fa festa dalla sera del giorno precedente: party, concerti, parate sui canali e mercatini.
Il Prinsjesdag invece si tiene ogni anno al terzo martedì del mese di Settembre e segna l’inizio ufficiale dell’anno parlamentare: la Regina si reca alla sede Parlamento a Den Haag (l’Aja) sulla famosa “carrozza d’oro”, e tiene un discorso riguardante i piani del Governo per il nuovo anno.
La carrozza d’oro parte da Noordeinde Palace a mezzogiorno e arriva prima delle 13:00 al Binnenhof (l’edificio parlamentare).

Altre festività particolari sono sicuramente Sinterklaas il 5 Dicembre, che è anche il Patrono di Amsterdam. Gli olandesi hanno diffuso la tradizione di San Nicolao (Santa Claus) nel mondo a partire dal IV secolo: il Vescovo turco Nicolao divenne noto per la sua bontà verso i bimbi poveri; è rappresentato oggi come un vecchio vestito di rosso e i suoi aiutanti sono Zwarte Piet e il cavallo bianco Schimmel. Il Santo parte dalla Spagna in Novembre e giunge in Olanda il 5 dicembre per portare doni ai bambini.
Poi abbiamo il Nationale Molendag (giornata dei mulini) il secondo sabato di maggio, giorno anche della bicicletta: in questa ricorrenza gli olandesi si mettono in sella e visitano i mulini che per l’occasione sono aperti e mostrano il loro funzionamento.